Orgosolo il paese dei murales

Orgosolo e i suoi murales
Orgosolo sorge nel cuore della Barbagia del Supramonte. Il territorio fu abitato sin da epoche antiche. La presenza delle domus de janas, delle tombe dei giganti e dei nuraghi di Su Calavriche, Mereu e Gorropu ne sono testimoni.

Divenuto famoso alla fine dell’Ottocento per i fatti di cronaca legati al cosiddetto banditismo, ora risalta per i caratteristici murales dipinti sulle facciate delle case e sulle rocce intorno al paese, con contenuti sociali, artistici e politici.

Patrimonio dell’umanità per i suoi aspetti ancestrali è il coro a tenore, il tradizionale canto corale barbaricino, oggi sotto tutela dell’UNESCO.
Portatore di cultura e tradizione anche e soprattutto enogastronomica vi guiderà alla scoperta dei sapori antichi e genuini della cucina tipica.
Da visitare la chiesa di San Pietro, il patrono del paese, e in particolare il suo campanile Quattrocentesco.

Una giornata alla scoperta della cultura e tradizione sarda, ma anche un opportunità per ammirare i paesaggi unici dell’ entroterra Sardo.

 

Galleria foto Orgosolo

 

Mappa Orgosolo

Distanza: 84,8km – Tempo: 1 ora 24 minuti